Archivio Categoria VIETNAM

Con Dio tutto è possibile

Pubblicato il: martedì 26 Aprile 2022

Nella storia della Congregazione delle Suore Missionarie dell’Incarnazione, l’anno 2022 rappresenta un anno straordinario e significativo per la ricchezza di ricorrenze e celebrazioni che sono state realizzate.

Nel celebrare l’evento del centenario della nascita dell’amata Fondatrice, Madre Carla Borgheri, nonché il 50° Anno Giubilare della fondazione della Congregazione, in ogni singolo membro della Congregazione e in ogni comunità sparsa nei vari angoli del mondo, ove sono presenti le SMI, si è riaccesa la fiamma dello spirito originario

La Missione di Viet Nam, pur essendo l’ultima nata nella Congregazione e pur rappresentando una piccola comunità, ha portato avanti, con entusiasmo e freschezza giovanile, l’organizzazione di svariati momenti, sin dall’inizio dell’anno giubilare.

Purtroppo, la pandemia non ci ha permesso di celebrare il centenario della nascita di Madre Carla, il 17 febbraio. Per tale motivo c’era anche l’incertezza per la celebrazione del 25 marzo, Solennità dell’Annunciazione del Signore ma, speranzose e fiduciose, abbiamo invitato il Vescovo Giuse Nguyen Tan Tuoc della diocesi di Phu Cuong, dove siamo presenti, che ha accolto benevolmente il nostro invito a presiedere la Messa del 25 marzo.

Anche se siamo ancora poco conosciute delle persone della zona, la preparazione dell’evento è stata accompagnata da una grande collaborazione da parte di tutti coloro che ci sono vicini e ci supportano. La comunità parrocchiale ci ha aiutato a realizzare i biglietti d’invito per la festa e ci ha consentito di estendere l’invito ad altri sacerdoti e ad altre Congregazioni di padri e suore della zona. Per la festa abbiamo avuto 21 sacerdoti e più di 200 persone. Il responsabile del Consiglio parrocchiale ha realizzato gli stendardi della celebrazione del 100° compleanno di Madre Carla, del 50° giubileo della fondazione della Congregazione e la cornice della foto di Madre Carla Borgheri, che è stata affissa davanti alla parrocchia. Tutti hanno dato un grandissimo aiuto per la preparazione della festa, sostenendo, a loro carico, anche le spese.

La divina provvidenza di Dio non è mai mancata nella nostra nuova Missione in Vietnam. Dio è stato così generoso con noi da permetterci di realizzare il nostro desiderio e celebrare la festa con un popolo non appartenente al nostro credo religioso.

Il vescovo, nella sua omelia durante la messa, ha precisato che: “Come Gesù si è incarnato nel mondo, tra culture e lingue diverse, accettando una vita povera, difficoltà e sofferenze, così le Suore Missionarie dell’Incarnazione si sono recate in paesi di lingue e culture diverse per portare la Buona Novella di Gesù. Le tre suore indiane dalla loro casa generalizia di Roma sono venute qui in Vietnam per servire il nostro popolo. Pur non conoscendo la lingua, grazie alla loro vita semplice e alle loro opere, vivendo lo spirito della loro fondatrice Madre Carla, hanno dato testimonianza alle persone della zona ed ispirato alcune giovani a seguire Gesù”.

Sua Eccellenza, il Vescovo, ha pregato in modo particolare per la nostra Congregazione e per il raggiungimento della beatificazione della fondatrice Madre Carla, per le suore giubilari e per la crescita della Congregazione, attraverso nuove vocazioni.

Al termine della messa, Sr. Delma, la Superiora, ha ringraziato di cuore il Vescovo, i sacerdoti e tutti coloro che hanno partecipato all’evento.

 

Dopo la messa è stato vissuto un momento di festa con tutti i parrocchiani, lasciando, a conclusione della serata, un piccolo dono come ricordo dell’evento.

Nella sua grande misericordia, Dio mostra sempre le vie e i mezzi per continuare l’opera che ha iniziato. Eleviamo il nostro incessante ringraziamento e lode per le grandi opere che l’Onnipotente ha compiuto per noi, mandandoci in questa terra di missione.

                                                   Sr. Delma Punnakkal

 

 

I miracoli dell’amore

Pubblicato il: sabato 18 Settembre 2021

“Queste dunque le tre cose che rimangono: la fede, la speranza e la carità;
ma di tutte più grande è la carità”. (1 Cor 13,13)

In questi ultimi 2 anni tutti i Paesi del mondo sono stati messi in ginocchio, economicamente e socialmente, dal Covid-19. È stato difficile per tutti, ma in modo particolare per i Paesi più poveri, dove l’economia e la precaria sanità hanno mietuto tante vittime. Tra i tanti Paesi c’è il Vietnam, tra i pochi Paese che per tanti mesi aveva registrato pochissimi contagi. Ora, invece, la situazione sta peggiorando giorno per giorno, nonostante il governo stia facendo tutto il possibile per fermare i numerosi contagi. I medici, gli infermieri, i sacerdoti, i religiosi e tanti volontari, stanno facendo del loro meglio per salvare tante vite umane.
In Vietnam si sta procedendo con le vaccinazioni, ma tutto il Paese vive in un lockdown molto stretto; la gente è disperata dalla pandemia e dalla povertà. Tutti si pongono la stessa domanda: “Oh Signore, fino a quando! Quando finirà tutto ciò?”.

Quante persone hanno perso il lavoro, quanti studenti hanno perso lezioni, quante famiglie stanno vivendo una grave crisi e non sanno cosa fare. Davanti a questa tragedia la parola di San Paolo ci richiama a fare qualcosa di più: “Dobbiamo ridere con chi ride e piangere con chi piange”. Anche noi Suore Missionarie dell’Incarnazione, con quello che abbiamo, cerchiamo di aiutare la popolazione come meglio possiamo. Approfittando del poco terreno che la Provvidenza ci ha dato, con le nostre mani, abbiamo cercato di coltivare frutta e verdure che, confezionata in tanti pacchi, è stata distribuita dai volontari alla gente bisognosa. Sono queste le opere che le sorelle del Vietnam, aiutate dalle nostre ragazze in formazione, stanno compiendo in questi mesi di emergenza Covid. Il lavoro è faticoso, però siamo felici e piene di vera gioia, perché con il nostro poco cerchiamo di aiutare chi ha più bisogno di noi ed è nella difficoltà.

Penso che anche Madre Carla, dal cielo, ci benedice per ciò che riusciamo a fare; ci consolano le sue parole: “Nulla ci sia troppo faticoso quando si tratta di offrirlo all’Amore, nulla ci sia ripugnante di quanto doniamo per amore, perché la carità non ha mai fine; come nell’Incarnazione. Dobbiamo dare … dare … dare … e non chiedere mai nulla in cambio”. (Dagli scritti di Madre Carla)

Affidiamo, dunque, questi nostri desideri alla misericordia di Dio, alla Vergine Maria e a Madre Carla.

                                                                                                                  Maria Pham Thi Houng (novizia)

Galleria fotografica Vietnam

Corso di lingua inglese per bambini e adulti

Pubblicato il: sabato 10 Luglio 2021

Un caro saluto a voi tutti lettori dalle suore Missionarie dell’Incarnazione con sede in Vietnam.

La nostra Comunità si impegna a coinvolgere i bambini e giovani della nostra parrocchia e coloro che vivono nelle vicinanze nello studio della lingua inglese. Nelle occasioni speciali invitiamo tutti loro a partecipare ai momenti di fraternità con vari programmi e giochi. Il nostro invito è sempre accolto con tanto entusiasmo, la partecipazione è numerosa, ma a causa degli spazi limitati ed alla mancanza di una casa dove ospitarli, purtroppo gli incontri sono ristretti.

  

In Vietnam la gente parla solo la propria lingua (il vietnamita), ma con la globalizzazione emerge sempre più la necessità di parlare l’inglese. Riconoscendo l’importanza della lingua inglese si è ultimamente manifestata una corsa alle scuole private che insegnano questa lingua, a costi piuttosto elevati. Purtroppo la gente povera non può permettersi di frequentare queste scuole. La nostra Comunità ha così pensato di essere d’aiuto a questa categoria di persone offrendo loro gratuitamente corsi di lingua inglese.

Tutti i giorni, la sera dalle ore 18 alle 19 facciamo lezioni di inglese ai bambini e adolescenti. Anche per gli adulti, secondo le loro necessità diamo la nostra disponibilità per l’insegnamento. Quest’opera caritativa ci ha permesso di conoscere tanta gente, anche i pagani, con loro e le loro famiglie abbiamo instaurato degli ottimi rapporti.

Seguendo gli insegnamenti di Madre Carla, cerchiamo di essere sue figlie, accogliendo sempre chi si trova in difficoltà e nella necessità. Loro ricambiano questa nostra attenzione con gesti concreti che aiutano la nostra vita quotidiana.